Pesci

PESCI

 I pesci sono animali acquatici. La forma del loro corpo, pescinella maggior parte dei casi, è idrodinamica e permette di muoversi nell’acqua con il minimo sforzo. Lungo il corpo ci sono le pinne, organi fondamentali per il movimento e per l’equilibrio del pesce; sono suddivise in pari e impari.

La pinna impari più importante è la caudale perché permette il movimento in avanti. La sua forma può essere falciforme, presente nei pesci che nuotano velocemente, oppure rotondeggiante o quadrata che si trova nei pesci che compiono brevi spostamenti.

La pinna dorsale può essere singola o multipla e serve per il movimento. Le ventrali, infine, in alcuni pesci, sono modificate e sembrano delle ventose e permettono loro di aderire saldamente al fondale. Le altre pinne servono a mantenere l’equilibrio, a cambiare la direzione o a frenare.

Molti pesci hanno il corpo ricoperto di scaglie, strutture semirigide che usano per proteggere la pelle sottostante. Respirano tramite le branchie, costituite da tante lamelle branchiali che sono ricche di vasi sanguigni. Le branchie assorbono l’ossigeno disciolto nell’acqua e permettono l’espulsione dal corpo dell’anidride carbonica; tutto questo tramite l’apertura e chiusura della bocca, costantemente, al fine di creare un flusso d’acqua nelle branchie.

I pesci hanno una linea laterale, in grado di percepire la presenza di ostacoli in acqua e le vibrazioni causate dal movimento degli altri organismi. La linea laterale percorre tutta la lunghezza del corpo dei pesci ed è costituita da una serie di tubicini, comunicanti con l’esterno, contenenti cellule sensoriali.